Array
 

Altospessori

Riciclati

cellulose

 

Cartoncini di pura Cellulosa Bianchita


cell

(SBB/SBS/GZ)

Cartone realizzato esclusivamente con pasta chimica sbianchita. Esistono cartoni di pura cellulosa proveniente da conifere (fibra lunga) o da latifoglia (fibra corta). Per produrla, il legno, scortecciato e ridotto in piccoli pezzetti (chips) viene sottoposto ad un attacco di sostanze chimiche. Il risultato finale è un un cartone di media densità, con eccellenti caratteristiche di stampabilità, perfettamente idoneo alle esigenze dell’industria grafica e dell’imballaggio. Le caratteristiche tecniche dei cartoncini SBS sono ottime sia dal punto di vista qualitativo, sia sotto l’aspetto della resistenza meccanica che come grado di purezza, ma soprattutto per l’eccezionale punto di bianco raggiungibile. I cartoncini di pura cellulosa sono illimitatamente durevoli nel tempo e non contenendo lignina ingialliscono in modo trascurabile. E’ utilizzato nel settore cosmetico, grafico, farmaceutico, del tabacco, ma soprattutto per il packaging di lusso.

 


Cartoncini di pura Cellulosa non Bianchita

(SUB/SUS)

Questo cartone si ottiene generalmente da una pasta chimica  non bianchita, con due o tre strati di superficie bianchita e patinata che lo rendono stampabile. Il retro di questo cartoncino è generalmente di color avana o legno, ma può essere anche bianco. E’ utilizzato nella produzione di contenitori per liquidi, nel settore multipack e generalmente, per l’estrema purezza, nella produzione di scatole o confezioni che possono essere messe a diretto contatto con gli alimenti secchi. Fondamentale è poi l’utilizzo dello stesso, nascendo naturalmente come prodotto antiumido, nell’imballo delle confezioni di prodotti alimentari che devono rimanere in un ambiente refrigerato o surgelato.